Prossimo Concerto Serie Rubino


11° Concerto

mercoledì 10 maggio 2017 - ore 21

STUTTGARTER PHILHARMONIKER
direttore DAN ETTINGER
pianista OLGA KERN

D. Šostakovič, Ouverture Festiva in la magg. op.96
S. Prokofiev, Concerto n.1 in re bem. magg. op.10 per pf. e orch.
F. Liszt, Totentanz per pf. e orch.
M. Musorgskij, Quadri di un’esposizione (orchestrazione di M. Ravel)

Biglietti: Eur. 30,00 - 25,00

 

STUTTGARTER PHILHARMONIKER

L’Orchestra Sinfonica della Città di Stoccarda ha debuttato nel 1894. La sua rapida crescita presto le permette di ingaggiare direttori e solisti del calibro di Leo Blech, Carl Flesh, Hans Knappersbusch, Hermann Abendroth, Fritz Kreisler, Carl Schuricht, e Felix Weingartner.
Nel dopo guerra, i membri dell’ex-orchestra di stato si riuniscono sotto il nome “Stuttgarter Philharmoniker”. Hermann Hildebrandt, Willelm vam Hoogstraten, Hans Hörner, Antonio de Almeida e Alexander Paulmüller figurano tra i primi direttori stabili, dal 1949 al 1972.
Con Hans Zanotelli alla direzione artistica dal 1972 al 1985, l’orchestra si  trasforma in una formazione musicale dalle notevoli capacità tecniche ed espressive. Quale logica conseguenza di tale successo, nel 1976, la città di Stoccarla decide di assumersene il finanziamento, offrendole  mezzi e personale  necessari al raggiungimento di uno standard di qualità internazionale.
Con la direzione stabile di Wolf-Dieter Hauschild dal 1985 al 1991, l’orchestra vede la sua fama accrescersi in Germania cosi come all’estero, Carlos Kalmar proseguirà sul tracciato dei suoi predecessori dal 1991 al 1995. Jorg-Peter Weigle ne diventa il direttore musicale stabile dal 1995 al 2002. Dal 2005 direttore principale e musicale è Gabriel Feltz
Dal Settembre 1994, l’orchestra possiede una sede propria, la “Philharmonie Gustav-Siegle Haus”, dove si tengono prove e piccoli concerti sperimentali.
Oltre alle esibizioni all’interno dei cicli concertistici della propria città d’origine ed alle attività ad essi correlate, l’orchestra si esibisce di frequente anche in città del sud della Germania, e, annualmente, in tournée in tutta la Germania e all’estero.  Nel 1987, l’orchestra tiene la sua prima tournée negli Stati Uniti, dove l’accolgono critiche entusiaste, specie per il concerto alla Carnagie Hall di New York. Seguono due vaste tournée in Giappone nel 1988 e nel 1992. Nel 1995, l’orchestra si è esibisce nel Regno Unito, nei Paesi Bassi, e in altri paesi europei. Nell’ottobre 1997, la seconda tournée negli Stati Uniti e nel Maggio 1998, la tournée sudamericana. Nel Novembre 2002, ha tenuto molti concerti anche in Cina.
L’attività dell’orchestra è ben nota grazie ad una discografia - LP, CD ed esecuzioni radiofoniche - molto consistente.
Negli ultimi anni, l’orchestra ha registrato la quarta sinfonia di Bruckner, il concerto per violino di Max Reger diretto da Wolf-Dieter Hauschild, le sinfonie di Robert Schumann e di Antonin Dvorak sotto la bacchetta di Carlos Kalmar, e alcune opere dal repertorio di musica sacra di J.S. Bach e di W.A. Mozart, con la collaborazione del coro di voci bianche di Vienna. Inoltre, sotto la direzione di Jorg-Peter Weigle, l’Orchestra Filarmonica di Stoccarda ha registrato la produzione sinfonica del compositore svizzero Hans Huber.



DAN ETTINGER

Direttore israeliano è uno dei talenti più acclamati della sua generazione.
Dalla Stagione 2009/2010 è General Music Director del Nationaltheater Mannheim e nell’aprile 2010 è stato nominato Chief Conductor della Tokyo Philharmonic Orchestra. Inoltre Dan Ettinger è Music Director e Principal Conductor dela Israel Symphony Orchestra dal settembre 2005.
Dan Ettinger ha scoperto già in tenera età il suo amore per la musica classica e a cinque anni ha iniziato lo studio del pianoforte.
Durante I suoi studi alla “Thelma Yellin High School of the Arts” ha studiato il contrabbasso e frequentato lezioni di canto.
Subito dopo la laurea ha continuato gli studi di canto alla “Rubin Academy of Music” della Tel-Aviv University ed è stato un borsista della “America Israel Cultural Foundation (AICF)” e della “Israel Vocal Arts Institute (IVAI)”.
Durante gli studi, in qualità di baritono lirico ha tenuto numerose recite e vinto il primo premio al concorso "Francois Shapira" ed ha fatto il suo debutto con la Israel Philharmonic Orchestra nell'aprile 1993 con l'esecuzione dei "Lieder eines fahrenden Gesellen" di Gustav Mahler. Nel corso della sua carriera di cantante ha interpretato, in patria, i principali ruoli di baritono lirico, come Don Giovanni, Figaro ne Il Barbiere di Siviglia, Conte Almaviva in Le nozze di Figaro, Papageno in Die Zauberflöte, Albert in Werther, Demetrio in Sogno di una Notte di Mezza Estate e Dancairo in Carmen.
Dan Ettinger ha continuato gli studi di pianoforte alla facoltà di "Rubin Academy of Music" presso l'Università di Tel-Aviv ed è stato scelto alla "Accademia di Musica e Danza" di Gerusalemme come vocal coach e accompagnatore. Il successo del giovane artista è stato una fonte di ispirazione ed ha influenzato in maniera decisiva lo sviluppo di una nuova generazione di giovani cantanti in Israele.
Grazie alla sua grande versatilità e alla capacità come autodidatta Dan Ettinger si è dedicato alla direzione d’orchestra, profondamente ispirato soprattutto da artisti come Daniel Barenboim, Sergiu Celibidache e Herbert von Karajan. Il suo primo incarico è stato di direttore interno e maestro del coro presso la Israeli Opera di Tel Aviv, dove ha debuttato nel 1999 con Don Pasquale.
Negli anni seguenti ha acquisito esperienza in direzione d’orchestra ed arrichito il suo repertorio lirico  con  Aida, La belle Hélène, Carmen, Cosi fan tutte, Don Giovanni, Evgeny Onegin, L'Italiana in Algeri, Madama Butterfly, Nabucco, Norma, La Traviata e Die Zauberflöte. Nel 2003 Dan Ettinger è stato invitato da Daniel Barenboim come General Music Director della  Staatsoper Unter den Linden a Berlino. Nel 2004 and 2005  ha debuttato alla Bayerische Staatsoper di Monaco con Le nozze di Figaro ed alla Hamburgische Staatsoper con Rigoletto. Il passo successivo nella sua carriera internazionale è stato nella stagione 2004/2005 con il debutto negli Stati uniti con Aida alla Los Angeles Opera. Nel 2007 il suo primo podio alla Wiener Staatsoper. Con Turandot ha debuttato nella primavera 2009 alla Zurich Opera House. Anche in Giappone Dan Ettinger ha ottenuto grandi successi sin dal suo debutto nel 2004 con Falstaff
Un significativo sviluppo  alla sua carrier è stata la nomina di General Music Director al Nationaltheater Mannheim nel 2009. Tra le più importanti produzioni a Mannheim il Ring di Richard Wagner con la regia di Achim Freyer nel 2013/2014. Tra le produzioni più importanti si segnalano nel 2009 Le nozze di Figaro al  Metropolitan Opera di New York, Rigoletto nel 2010 alla Royal Opera House Covent Garden e nel 2011 il debutto all’Opéra national de Paris con Le nozze di Figaro con la leggendaria  regia di Giorgio Strehler.
Le stagioni 2013/2014 e 2014/2015 hanno visto il ritorno di Dan Ettinger alla Royal Opera House Covent Garden con La Traviata e La Bohème.

 

OLGA KERN

Riconosciuta come una delle pianiste più importanti della propria generazione,  è nata in un famiglia di musicisti direttamente legata a Tchaikovsky e Rachmaninov ed ha iniziato  lo studio del pianoforte a cinque anni.
Vincitrice all'età di 17 anni della prima edizione della Rachmaninov International Piano Competition, ha ottenuto ben 11 premi internazionali in Cina, Giappone, Italia, Repubblica Ceca, Sud Africa e Marocco. 
E'  stata la prima donna in 30 anni a vincere la Medaglia d'Oro e Primo Premio al Van Cliburn International Piano Competition  nel 2001(Forth Worth, Texas).
Ha ricevuto nel 1996 una borsa di Studio Onoraria dal Presidente della Russia; Olga Kern è  oggi membro della International Academy of Arts in Russia. Ha studiato a Mosca al Conservatorio Tchaikovsky e all'Accademia Pianistica di Imola.
Olga Kern è stata invitata nelle più importanti sale da concerto fra cui la Great Hall del Conservatorio di Mosca, la  Symphony Hall di Osaka, la Salzburger Festspielhaus, La Scala di Milano, la Tonhalle di Zurigo, il Teatro dello Châtelet a Parigi , la Avery Fisher e la Carnegie Hall a New York.
Olga Kern si è esibita al Kennedy Center Honors con invito alla Casa Bianca da parte del Presidente Bush, dove ha suonato in onore del leggendario pianista Van Cliburn.
Ha tenuto concerti come solista con l'Orchestra del Kirov, l'Orchestra del Teatro Bolshoi, la Moscow Philharmonic, la China Symphony, la St. Petersburg Symphony, la Russian National Philharmonic, i Virtuosi di Mosca, la Filarmonica della Scala, la Czech Philharmonic, l'Orchestra Sinfonica di Torino, la Royal Orchestra of Scotland, la London Symphony, la Warsaw Symphony e la Cape Town Symphony, solo per citarne alcune.
Ha collaborato con molti importanti direttori fra i quali Valery Gergiev, Leonard Slatkin, Valdimir Spivakov, Manfred Honeck, Christoph  Eschenbach, James Conlon, Antoni Wit, Pinchas Zukerman, e Peter Oundjian Yuri Temirkanov, Antoni Wit.
Recenti e prossimi impegni comprendono oltre ad un'intensa attività di recital e concerti con orchestra nelle maggiori città americane, un lungo tour  in Nord America con Vladimir Spivakov, la partecipazione all'Cherry Orchard Festival di New York.
Nel 2013, per il 140° anniversario della di Rachmaninov, Olga ha eseguito tutti i concerti di Rachmaninov e la Rapsodia su un Tema di Paganini con l'Orchestre National de Lyon e il direttore Leonard Slatkin; lo stesso programma è stato eseguito anche in Sud Africa, Varsavia, Arizona.
Nella Stagione 14/15 sarà anche ospite della NHK Symphony Orchestra a Tokyo e Osaka,  eseguirà i tre Concerti di Tchaikovsky al festival omonimo con la Detroit Symphony Orchestra oltre ai numerosi recital in Europa e Stati Uniti.
Oltre alla carriera concertistica, Olga Kern si dedica al supporto e alla formazione di giovani musicisti tramite la propria fondazione "Aspiration", fondata insieme al fratello direttore, compositore e didatta V. Kern.
La discografia di Olga Kern include la registrazione del recital al Premio Van Cliburn; il Concerto per Pianoforte n.1 di Tchaikovsky, il cd dedicato alle Variazioni Corelli e a tutte le trascrizioni di Rachmaninov (nominato ai Grammy Awards), un cd per pianoforte solista con composizioni di Rachmaninov e Balakirev, un cd registrato dal vivo con il Concerto per Pianoforte ed Orchestra n.1 di Chopin eseguito con la Warsaw Philharmonic e Antoni Wit, le Variazioni di Brahms e  le Sonate n. 2 e n. 3 di Chopin.
E' apparsa nel documentario "Playing on the Edge", sul concorso Van Cliburn e in quello a lei dedicato "Olga's Journey", nel film St. Petersburg Castle (con la famosa soprano Renée Fleming, con cui ha suonato in recital al Kennedy Center) e nel documentario "They came to Play".
Nel 2013 è uscito il cd Sony registrato con la violoncellista Sol Gabetta, in cui Olga interpreta la Sonata per Violoncello e Pianoforte di Rachmaninov.