Torna a tutti gli Eventi

Fazil Say, pianoforte

L. van Beethoven, Sonata in si bem magg. op.106

C. Debussy, 6 Préludes

F. Say, Yürüen Kösk

F. Say, Black Earth


Fazil-Say.jpg

“Coinvolgente, geniale, versatile, un artista fuori dal coro”