PRIMA EDIZIONE     I 10 SEMIFINALISTI     REGOLAMENTO     I PREMI     ANTONIO MORMONE     GIURIA/AMBASSADORS     SOSTIENI IL PIAM

PREMIO INTERNAZIONALE ANTONIO MORMONE

Antonio Mormone

ANTONIO MORMONE (1930- 2017)
Nato a Napoli nel 1930, ha compiuto gli studi di giurisprudenza laureandosi cum laude presso l’Università Federico II della sua città.

Parallelamente agli studi accademici ha sempre coltivato la passione per la poesia, la filosofia e la musica. Nel corso della sua vita ha frequentato alcuni tra i più grandi artisti a livello mondiale e tanti giovani musicisti agli albori della carriera: a tutti non ha mai fatto mancare stima, amicizia, incoraggiamento. Nel 1983, accanto alla sua attività manageriale ha fondato la Società dei Concerti (oggi Fondazione) che si è da subito distinta per le scelte artistiche e per il pubblico appassionato diventando un’importante istituzione concertistica.

Per diversi anni presidente de I Solisti Veneti, è stato un lungimirante talent scout. Fra le sue scoperte si annoverano grandi artisti quali Stanislav Bunin, Evgeny Kissin, Maxim Vengerov, Vadim Repim, Anatoly Ugorsky, Grygory Sokolov che hanno suonato per la prima volta in Italia per la Fondazione La Società dei Concerti. Tra i numerosi artisti lanciati Antonio Mormone vi sono i pianisti Olga Kern, Fazil Say, Konstantin Lifshitz, Valentina Lisitsa, Beatrice Rana, Antonio Chen Guang, i violinisti Sergej Krilov, Lorenza Borrani, Stefan Milenkovich, Anna Tifu.

Antonio Mormone è stato l’artefice del memorabile concerto del leggendario pianista Arturo Benedetti Michelangeli organizzato nel 1986 a Bregenz per il pubblico italiano e il punto di riferimento per tanti giovani artisti ad inizio di carriera.

“Un capitolo molto importante della mia vita che mi ha accompagnato regolarmente fin da bambino è stata la musica. Mi è sempre interessato scoprire quello che la musica poteva nascondere ed offrire. Ho sempre avuto nella mia borsa, sulla mia scrivania, un libro di musica, e anche attualmente è così. Ho frequentato le sale da concerto, durante i miei viaggi all’estero ho sempre colto l’opportunità di ascoltare un grande artista, un’orchestra sinfonica. Ho frequentato grandi interpreti anche al di là delle loro performances, e di alcuni importanti artisti sono stato e sono tuttora fraterno amico. Ho sempre pensato che la musica potesse portare non dico allegrezza, ma sentimenti comunque positivi per l’animo umano e quando ho fondato la Società dei Concerti ho lavorato perché ai concerti vi fosse la gioia della partecipazione e della condivisione della musica.
Fin dai primi anni di attività nel campo musicale ho desiderato offrire opportunità importanti ai giovani artisti, e sono stato aiutato in questo proposito dalla mia passione, dalla mia sensibilità e dal mio “fiuto” artistico. Sono sempre stato convinto che chi esce da un Conservatorio di musica non possa essere ancora un artista e un musicista per il pubblico. I requisiti per affrontare una carriera concertistica richiedono oltre al talento e allo studio, una saldezza di nervi, la capacità di concentrazione e soprattutto una grande personalità. Chi non ha potuto coltivare queste caratteristiche, può solo provare ad affrontare dei concerti.
Mi fa piacere ricordare la lettera che ho ricevuto qualche settimana fa  a nome del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Ai complimenti per la nostra attività e per le nostre iniziative culturali si aggiungeva l’ammirazione per la capacità di aiutare  i giovani affinché possano entrare nella carriera concertistica. Sono particolarmente felice e orgoglioso quando molti grandi artisti di oggi ricordano che hanno cominciato con Antonio Mormone. Ricevo costantemente notizie da loro, mi aggiornano sui loro successi, sulla loro vita, e sono onorato del rapporto stretto e amicale. Alcuni frequentano la mia casa quando sono di passaggio in Italia. Lo considero un grande regalo e un bel riconoscimento.
Ho sempre vissuto con abnegazione e spirito di sacrificio ma soprattutto con passione e fiducia nei mezzi e nell’intelligenza a disposizione dell’Uomo, nonostante un certo spirito di ribellione verso alcune convenzioni della società. La musica mi accende di entusiasmo e con determinazione riconsegno il mio entusiasmo ai giovani di qualità, senza arrendermi.”

Antonio Mormone

Premio Internazionale Antonio Mormone

C.so di Porta Vittoria, 18 - 20122 Milano - Tel.: +390266984134
Email: premiomormone@soconcerti.it

Con il patrocinio di

In collaborazione con

Si ringrazia

Turkish Airlines

Il Premio è membro di

0
    0
    Your Cart
    Your cart is emptyReturn to Shop